21 set 2017

 

Il Club delle Vecchie Signore – Georges Simenon

Dove il personaggio più in gamba dell’Agenzia O diventa il cocco delle vecchie signore e un temporale sulla campagna produce degli strani effetti


La casa editrice Adelphi con libro Il Club delle Vecchie Signore conclude le quattordici avventure dell’Agenzia O scritte da Georges Simenon nel 1938 per prendersi una pausa dal suo Maigret. Pubblicati su una rivista, Police-Roman nel 1941, vennero successivamente raccolti in volume nel 1943. I personaggi principali sono: Joseph Torrence ex braccio destro di Maigret che si è messo in proprio creando la nota Agenzia O, e i suoi collaboratori Émile, la mente del gruppo, la signorina Berthe e l’ex galeotto Barbet. Questi deliziosi quattro racconti narrati con una certa ironia coinvolgono il lettore, pur avendo delle trame intriganti e personaggi abbastanza bizzarri.




Il prigioniero di Lagny
Un uomo sotto sequestro riesce a mandare un messaggio all''Agenzia O. In breve l'indagine condurrà i nostri detective ad avere a che fare con un bizzarro pittore di nudi femminili a bordo di una casa galleggiante chiamata Cupidon, sarà sospettato di sequestro e omicidio della moglie. Un avventura fra le sponde della Marna e la Senna.
"…Sei a Parigi e al tempo stesso in campagna... Lo sa che il numero delle persone che vivono in barca aumenta ogni mese?... Niente affitto, niente padroni di casa e la possibilità di cambiare quartiere in poche ore!... C’è stato un momento che la Senna, in piena Parigi, era stipata di imbarcazioni come quella, e abbiamo dovuto fare un po’ di ordine... "

copertina originale de
Il prigioniero di Lagny
(association- jacques-riviere-alain-fournier)







Il club delle Vecchie Signore
Émile la mente dell'Agenzia O, si troverà di fronte uno strano caso di cambio d'identità. Invitato dalla signora Pitchard, una simpatica donna di mezza età con la predilezione forse esagerata per il color malva che vestiva dalla testa ai piedi. E' la direttrice del Club delle Vecchie Signore, dove il primo articolo dello statuto specifica che possono far parte del club solo signore della buona società che abbiano raggiunto l'età di cinquant'anni. Un club esclusivo di signore parigine o della colonia straniera
"Durante gli incontri mondani i giovani non ci prestano attenzione, e i signori preferiscono ritirarsi nel fumoir... Così abbiamo deciso di riunirci per passare il tempo nel modo più gradevole possibile, giacché non abbiamo rinunciato all’allegria... I nostri locali sono costituiti da un ampio appartamento in avenue Victor Hugo, a due passi dall’Étoile, e non è un caso che si trovino proprio sopra una pasticceria-gastronomia tra le migliori di Parigi... «Ci dedichiamo al bridge, o ad altri giochi di società... Diamo tè, pranzi e cene... Insomma, trascorriamo insieme ore piacevoli."

E' evidente che nessun uomo può essere ammesso al club, nemmeno la servitù. La signora tutte le settimane invita qualcuna di queste signore a passare il fine settimana nella sua villa, questa volta toccherà alla signora Sacramento di origine panamense. Una mattina presto la proprietaria noterà l'ospite sull'atrio in attesa, ma una volta accortasi della Pitchard, la signora Sacramento cercherà di sfuggire alla sua vista evitando di guardarla in faccia e correndo verso la sua stanza. Ad un Émile sorpreso la Pitchard racconterà di avere visto la signora sudamericana con un accenno di barba... una mela sarà la soluzione dell'enigma.

Il club delle vecchie signore
 (association- jacques-riviere-alain-fournier)








Il dottor Beccamorti
Un caso abbastanza insolito e confuso per l'Agenzia che coinvolge il dottor Maupin soprannominato dottor Beccamorti, un misantropo dai capelli grigi e lo sguardo acuto, molto abile negli scacchi e non solo, cui Émile lo intratterrà in un locale, mentre Barbet si intrufolerà nel suo studio a cercare indizi, chiamati a indagare dalla nipote a causa di un insolito decesso della vecchia zia. La zia era una paziente del dottore con un discreto patrimonio.  Secondo me uno dei migliori racconti della raccolta, poiché il dottore verrà sospettato e interrogato fino allo sfinimento nel commissariato, di fronte a un tenace Torrence insieme al commissario Lucas che abbiamo già conosciuto ne  Il Sorcio.

Il dottor Beccamorti
(association- jacques-riviere-alain-fournier)
 






Il ricatto dell'Agenzia O
In questo racconto l'Agenzia si troverà ad un passo dal finire sotto inchiesta sia dalla polizia che nelle pagine dei giornali per una torbida storia di ricatto. Torrence verrà arrestato sul fatto mentre un noto scultore in un cafè gli passerà una busta con dei soldi. Il facoltoso artista nella sua villa sulla scogliera in Normandia aveva compiuto un omicidio, così si era confidato a quattrocchi con Torrence nel suo studio qualche giorno prima
"Supponiamo che un uomo come me, padre di famiglia, abbia ucciso un suo simile in circostanze tali che qualunque tribunale lo assolverebbe... Supponiamo, però, che il processo possa avere come unico risultato quello di disonorare una ragazza e di renderle d’ora in avanti la vita impossibile... «Supponiamo infine che il delitto non possa essere scoperto... «Lei che farebbe, signor Torrence?” 
Qualcuno però aveva ascoltato quella conversazione privata e aveva mandato una lettera di ricatto intestata dell'Agenzia allo scultore, e siccome Émile, la signorina Berthe e Barbet stavano nell'altra stanza, Torrence sospetterà di uno di loro. Ma i tre in un modo o l'altro riusciranno a trovare la soluzione dell'enigma, una di queste sarà la signorina Berthe, che come solito il primo venerdì del mese va a farsi sistemare i capelli dal parrucchiere Nestor al piano di sotto...

Il ricatto dell'Agenzia O
(association- jacques-riviere-alain-fournier)




Il libro 

Autore: Georges Simenon
Titolo: IL CLUB DELLE VECCHIE SIGNORE
Editore: Adelphi 2017
Pagine: 168
Disponibile in ebook e cartaceo




Gli altri articoli precedenti sui racconti dell'Agenzia O

La fioraia di Deauville  

Lo strangolatore di Moret 

L'uomo nudo e altri racconti


La scheda de Il Club delle Vecchie Signore sul sito  Archivi di Uruk


Argomenti :  Georges Simenon












Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CORRIERE DEL SUD

Il primo romanzo di Saint-Exupéry una storia d'amore e solitudine, una tragica relazione tra un pilota e una donna amata e perduta