9 apr 2018

 

Romanzi e racconti dell' 800 tra il fantastico e il misterioso

Romanzi e racconti fantastici da Walter Scott a Stevenson


Tra la fine del Settecento e la metà dell'Ottocento molti scrittori affermati si cimentarono nel raccontare weird tales, racconti strani, storie misteriose che spesso avevano qualcosa di soprannaturale e che appassionavano i lettori. Già nel 1764 prendeva il via la tradizione gotica con Il castello di Otranto di Walpole autore che scriveva in stato delirante, lasciandosi abbandonare nella scrittura automatica che diventerà cara agli spiritisti. Walpole fondò un sottogenere letterario specifico che si può definire "narrazione della paura", e che ancora oggi in varie forme attrae lettori e spettatori. Vediamo come scrittori del calibro di Balzac, Goethe,  James, Scott, Schiller, Stevenson, Yeats hanno lasciato il loro segno.













Il racconto dello specchio misterioso - Walter Scott

Il noto autore scozzese di narrativa storica che ci ha lasciato romanzi come Ivanhoe o Rob Roy si interessò al genere gotico fin dalle sue prime esperienze letterarie. La passione per il romanticismo tedesco intrigava l'allora giovane scrittore per le componenti legate al folklore e al soprannaturale presente nei testi, ma poi egli si orientò meno al soprannaturale e di più alla componente popolare, alla ricerca di tradizioni e antichità della sua terra natia, rivolgendosi verso il romanzo storico.
Il fantastico rimase però sempre vivo nella sua ricerca tanto che nel 1830 mentre Scott si stava riprendendo da un primo ictus paralitico, il genero John Gibson Lockhart per distrarre il suocero gli suggerì di scrivere un piccolo volume sulla stregoneria Demonology and Witchcraft (Demoni e streghe, Donzelli editore).
Il racconto dello specchio misterioso (My Aunt Margaret's Mirror) venne inserito in una raccolta per The Keepsake for 1829 un annuario letterario pubblicato nel Natale del 1828. Sembrerebbe una storia di un ménage familiare infelice, ma la banalità quotidiana si trasforma ben presto in un evento che sconvolgerà una tranquilla famiglia scozzese, complice uno specchio su un altare con due spade, un libro aperto e un teschio umano.





L'auberge du Pont de Poissy- Ernest Meissonier (1889)


L'albergo rosso - Balzac

Il racconto (1831), anche se di genere poliziesco, doveva figurare negli studi filosofici della sua Commedia Umana, poiché l'interesse dello scrittore era rivolto ad analizzare gli abissi dell'animo umano. In questa storia ciò che interessa  all'autore è la dinamica con cui un omicida impunito si muove in una società dove nessuno giunge a sospettarlo, e anche se qualcuno alla fine riesce a scoprire il terribile segreto, sarebbe stato meglio non averlo fatto. Il racconto rientra nel genere storie ad incastro dove un narratore racconta una storia: "«Prima di lasciarci, il signor Hermann ci racconterà ancora, spero, una storia tedesca che ci impressioni a dovere». Queste parole furono pronunciate al dessert da una giovane pallida e bionda che certamente aveva letto i racconti di Hoffmann e i romanzi di Walter Scott."






Strawberry Hill House (wikimedia)

Il castello di Otranto - Horace Walpole

Non poteva mancare in questa lista dato che è stato accennato in precedenza, Horace Walpole (1717-1797) nel 1747 prese in affitto una casa a Strawberry Hill fuori Londra. Nel corso degli anni questa piccola residenza di campagna venne trasformata in una villa, un "piccolo" castello gotico, fonte d'ispirazione per il suo noto romanzo. In una lettera all'amico William Cole del 1765 scrive: "Un mattino, all'inizio dello scorso giugno, mi svegliai da un sogno di cui riuscivo soltanto a ricordare che m'era parso di trovarmi in un antico castello ... e che sul pianerottolo più elevato di un grande scalone avevo visto una mano gigantesca, rivestita di un armatura. La sera stessa sedetti a tavolino e cominciai a scrivere."







Man in a Bowler, Magritte


Professor Fargo - Henry James

Il racconto apparve in una rivista nel 1874, e non venne mai incluso in una raccolta, tranne dopo la morte dello scrittore nel 1916. Il protagonista di questa storia arriva sballottato da una carrozza nella città di P** in America, una cittadina sperduta e perennemente in costruzione. Il viaggiatore si imbatte in un cartello che dice: "Un messaggio dal mondo degli spiriti. La matematica superiore accessibile a signore e bambini. Una nuova rivelazione ! Una nuova scienza! "
Per sfuggire alla noia l'anonimo viaggiatore farà conoscenza dell'ambiguo professor Fargo profeta e visionario, il colonnello Gifford, matematico eccezionale e la figlia sordomuta di 17 anni.






I racconti di Hanrahan il Rosso - W. B. Yeats

Piccole locande illuminate tra le colline dell'Irlanda occidentale, brughiere e mulini a vento, granai abitati da contadini bizzarri e un poco ebbri. L'eroe di questo libro è un poeta cantastorie dai capelli rossi chiamato Hanrahan. In genere gli uomini con la testa rossa possiedono spesso poteri magici, ed eventi soprannaturali si svolgono spesso nelle celebrazioni della Samhain o Capodanno Celtico.







Melusine's secret discovered,
from Le Roman de Mélusine by Jean d'Arras, ca 1450-1500 (wikipedia)


La nuova Melusina - W. Goethe

Il racconto venne scritto nel 1812, una versione scherzosa della triste vicenda di Raimondo e Melusina. Melusina è figlia di una fata, con le fattezze di un serpente nella parte inferiore, ma solo nel giorno di sabato. Dopo le nozze con il conte Raimondo gli pone una condizione: non dovrà mai cercare di vederla in quel giorno particolare.
Goethe invece modifica qualcosa: un giovane donnaiolo ed egocentrico si innamora di una donna. Questa cerca un uomo che non chiede molto, perché lei ha qualcosa da nascondere, la donna, una principessa, appartiene al mitico popolo dei nani in via di estinzione e ha bisogno di dare un futuro alla specie. Tra gnomi, cofanetti magici, borse dal contenuto inesauribile, draghi e giganti.









Il visionario - F. Schiller

Unico romanzo del drammaturgo tedesco (1759-1805) Il visionario è un racconto nero, d'intrigo dove è presente una riflessione filosofica sulla moralità e il rapporto tra l'uomo e il mondo. Un romanzo di formazione all'incontrario, ambientato in una Venezia presa dalla frenesia del carnevale, città licenziosa e corrotta, teatro di intrighi di ogni genere. Una narrazione fatta da un nobile cortigiano sulla misteriosa storia di un principe tedesco, densa di avvenimenti straordinari, pur non avendo nulla di soprannaturale o prodigioso.






L'attore Richard Mansfield nel doppio ruolo Jekyll/Hyde
in un adattamento teatrale a Boston del 1887
(wikipedia)


Lo strano caso del dottor Jekyll e Mister Hyde - R.L. Stevenson

In casa Stevenson c'era uno studio arredato da William Brodie (1741-1788) in apparenza un rispettabile cittadino di Edimburgo che di giorno era appunto un raffinato progettista di studi, mentre di notte si travestiva e diventava un ladro audace. La doppia vita di Brodie finì quando fu tradito da un suo complice, venne arrestato e poi impiccato. Stimolato da questa vicenda Stevenson giocava fin dall'età giovanile con l'idea di due nature coesistenti nella stessa persona. Il male può essere attraente e la virtù noiosa, da questa conclusione nasce il capolavoro senza età di Stevenson.















Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CORRIERE DEL SUD

Il primo romanzo di Saint-Exupéry una storia d'amore e solitudine, una tragica relazione tra un pilota e una donna amata e perduta