15 nov 2021

 

Un Ringraziamento vecchio stile – Louisa May Alcott

Un racconto inedito dell'autrice di Piccole donne celebra il calore domestico e familiare introducendo il lettore ad atmosfere natalizie. 

thanksgiving illustration


Un Ringraziamento vecchio stile (pubblicato da flower-ed), apre il sesto e ultimo volume della raccolta Aunt Jo Scrap-bag di Louisa May Alcott (1882) una raccolta di racconti, principalmente per ragazzi, che Louisa scrisse alla fine del 1800 .

Rifacendosi a "sessanta anni fa" la storia si colloca nel 1822. Sulla base di diversi riferimenti all'inizio di questa storia, l'ambientazione è molto probabilmente una fattoria a Walpole, sulle colline del New Hampshire, dove la scrittrice visse tra il 1855 e il 1857. In confronto al rumore e alla sporcizia della città, la bucolica Walpole con i suoi terreni agricoli ondulati e le affascinanti fattorie era un sollievo.

È una semplice storia di un tempo lontano, con protagonista i Bassett una famiglia di campagna povera di denaro, ma ricca di terra e amore. I genitori di otto ragazzi, di cui uno in culla, vengono chiamati all'improvviso il giorno prima del Ringraziamento perché la nonna non sta molto bene.  

La madre, che già era indaffarata e infarinata nel preparare la cena, deve smettere e incarica le ragazze più grandi Tilly e Prue, di completare la cena anche se non avevano mai fatto un tacchino ripieno prima, né avevano mai cucinato un budino di prugne. 

Non tutto andrà alla perfezione (dopotutto, l'inesperienza in cucina, in questo caso, può portare al disastro) ma alla fine della giornata, tutti saranno felici, calorosi e sazi. 

La famiglia Bassett è allegra e numerosa e quasi tutti i ragazzi, si danno da fare mentre papà e mamma sono via. La festività negli Stati Uniti è molto sentita come scrive Romina Angelici nell’introduzione: 

"Il Giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day, è una festa di origine religiosa che si celebra in America - e in Canada – in segno di gratitudine verso Dio per il raccolto e in generale per quanto ricevuto durante l'anno scorso. Il Giorno del Ringraziamento cade il quarto e ultimo giovedì del mese di novembre e la sua tradizione si deve a William Bradford, Governatore della Colonia fondata dai Padri Pellegrini a Plymouth, in Massachusetts, che nel 1623 emanò il seguente ordine: "Tutti voi Pellegrini, con le vostre mogli e i vostri piccoli, radunatevi alla Casa delle Assemblee, sulla collina... per ascoltare i il pastore e rendere Grazie a Dio Onnipotente per tutte le sue benedizioni". 


I Bassett sono sicuramente il ritratto di una famiglia ideale che la Alcott vuole ritrarre con tutti gli otto bambini che vanno d'accordo tra loro. Tutti sono felici e in salute. E all’epoca momenti felici come questo erano probabilmente rari. La storia ricorda la prima parte di Piccole donne dove tutti sono premurosi nei preparativi del pasto luculliano. 

La signora Barrett, che appunto ricorda vagamente la signora March, incarica la  figlia maggiore Tilly di cucinare il banchetto in sua assenza. Tilly affronterà questa colossale sfida con sicurezza e con l'aiuto dei suoi fratelli, ma non presta attenzione, per esempio, quando riempie il tacchino di erba gatta o nepitella e trascura di aggiungere zucchero e sale al budino di prugne che diventerà pesante come il piombo e duro come una palla di cannone, praticamente  immangiabile. 

I ragazzi faranno di tutto, ma non ricordano alla perfezione cosa usa la madre per aromatizzare i cibi. La sorella Prue desiderosa di essere utile, per errore, dalla soffitta buia prenderà un'erba aromatica sbagliata. 

Si troveranno indecisi di fronte al maialino appeso in cucina. Tilly si era affezionata alla bestia quando era vivo, e aveva pianto dopo. Per lei era come arrostire un bambino, così rosa e carino che sembrava crudele mangiarlo. 


La stessa scrittrice è cresciuta in una famiglia vegetariana. Lei stessa iniziò la sua transizione al vegetarianismo nel 1835. Suo padre, A. Bronson Alcott, era un attivista sociale quando si trattava di evitare la carne, questo alimento secondo Alcott, corrompeva sia il corpo che l'anima. Però come si poteva fare a meno del succoso tacchino nel Giorno del Ringraziamento ? 


Mentre fuori monta una tormenta di neve, le immaginiamo affaccendate tra pentoloni di rame fumanti nel bollire verdure e salse varie, laddove i ragazzi si accontentano di rifocillarsi con ciambelle e formaggio e gli altri pargoli pensano di morire di fame presto con questa pochezza.  

Nel resto della grande cucina sono appese ghirlande di mele secche, cipolle, mais, zucche, prosciutti e altra selvaggina essiccata, oltre a torte invitanti che però per i ragazzi era proibito mangiare almeno fino all'ora prestabilita. 

Con grembiuli e maniche rimboccate trafficano tra piatti e padelle in modo da avere tutto a portata di mano.  Alle cinque sarebbero tornati mamma e papà e sarebbero stati affamati. 

Tilly coordina con attenzione il gruppo degli inesperti cuochi, preoccupata del ripieno davanti a un gigantesco volatile disposto su un piatto davanti a lei. Prue gli aveva dato da mangiare per tutta l’estate e ora si sente meschina a pensare di divorarlo. 

Mentre la sorellina Prue sta apparecchiando graziosamente la tavola, i suoi fratelli dalle finestre vedono un orso minaccioso che si avvicina alla casa. Brandendo asce e fucili fuori dalla porta, i ragazzi sono scioccati poi nel trovare il fidanzato di Tilly travestito da orso, per scherzo, che per poco non finisce impallinato. 



thanksgiving immagine 1870

Una stampa su una cena del Ringraziamento del 1870

Il disastro viene evitato. La signora Barrett torna con due slitte piene di cugini, zie e zii al seguito e la felice notizia che la loro nonna sta bene li tranquillizza. L'intera famiglia assapora la deliziosa cena, nonostante i suoi pochi difetti, lodando Tilly e i suoi fratelli per aver organizzato un Ringraziamento che ricorderanno per sempre.

La famiglia Barrett ha molto di cui essere grata: famiglia, parenti, buona salute, amore e risate avviandosi verso le festività natalizie. Vecchio stile o no, ti divertirai a leggere questo delizioso racconto che mette il buon umore anche nei momenti difficili.


Sempre della Alcott l'editore flower-ed ha pubblicato in precedenza la raccolta inedita Una ghirlanda per ragazze sette storie ispirate ai fiori scritte durante un periodo di forzato isolamento. "Se fiori che erano mia consolazione e mio piacere mi hanno suggerito i titoli per i racconti e hanno fornito maggior motivo d'interesse al mio lavoro. Se le mie ragazze troveranno un poco di bellezza e di calore solare in questi piccoli boccioli, la loro vecchia amica non avrà creato la sua Ghirlanda invano".


Curiosità: da Un Ringraziamento vecchio stile nel 2008 per la regia di Graeme Campbell è stato tratto un film televisivo An Old Fashioned Thanksgiving, credo inedito in Italia, molto lontano però dalla storia originale. 

 

un ringraziamento vecchio stile cover

Il libro consigliato


Titolo: UN RINGRAZIAMENTO VECCHIO STILE

Autore: Louisa May Alcott

Editore: Flower-ed

Anno: 2021

Pagine: 52

Traduzione: Elizabeth Harrowell



Argomento:  LOUISA M. ALCOTT 









Scopri altri libri da leggere


1 commento :