02 mar 2017

 

Manuale di tecniche e strategie di scrittura erotica - Cristiana Danila Formetta

Leggere un romanzo di letteratura erotica pare abbastanza semplice: sfogliare le pagine, immaginare momenti salienti e quindi immedesimarsi in personaggi e situazioni piccanti. Non ci rendiamo conto però che dietro, dalla parte di chi scrive, ci sono tutta una serie di regole da seguire per attrarre il lettore. Questo Manuale di tecniche e strategie di scrittura erotica scritto da Cristiana Danila Formetta è un testo che spiega in maniera semplice queste strategie di cui il lettore talvolta non ha conoscenza, impegnato a seguire le evoluzioni dei personaggi e delle storie erotiche.

Manuale di tecniche e strategie di scrittura erotica-Formetta


Partendo dal fatto che l'erotismo non è pornografia, ma corre lungo un confine ambiguo fra i due temi che l'autrice stessa tende a sfatare, un concetto su cui erroneamente molti cadono «Senza timore d’essere smentita, posso affermare che il sesso è la materia prima di questa particolare forma narrativa, ma è una materia instabile, da maneggiare con cautela per non scadere nel porno. La letteratura erotica, infatti, è stata in passato ghettizzata proprio perché confusa con la mera pornografia, un equivoco che si è protratto fino ai giorni nostri e che ha costretto molti autori ed autrici come la stessa James a firmare i propri libri con uno pseudonimo ».

La critica lo ha sempre maltrattato, l'opinione pubblica, molto spesso nel passato, lo ha messo all'indice, ma più si proibisce qualcosa più questa attira la nostra attenzione: il cosiddetto proibito ha sempre un certo fascino. Negli ultimi tempi invece la narrativa erotica ha riscoperto un nuovo modo di appassionare il lettore, magari con forme di ironia, il pubblico - in gran parte femminile - si è forse immedesimato fra le eroine delle pagine, questo sociologicamente può avere un significato, tesi che nel Manuale di Cristiana Danila Formetta trova una qualche risposta, ma i pregiudizi sono duri a morire in quanto «Il successo mondiale di Cinquanta sfumature di grigio (Mondadori, 2012) non è bastato a cancellare l’alone di diffidenza che circonda la narrativa erotica perché alcune caratteristiche del genere, come l’uso di immagini sessuali e del linguaggio privo di sottintesi, risultano indigeste ai più».

Ma ci si domanda qual è lo scopo di un romanzo erotico ? Nulla di eccezionale. Come gli altri romanzi di genere deve avere la forza di prendere per mano il lettore e portarlo lontano dalla realtà, gettarlo in situazioni che solo queste storie possono creare, dove il lettore stesso si trova coinvolto insieme ai personaggi e ai loro umori fisici e psicologici. Tutto questo però è dato dalla capacità descrittiva dell'autore che deve essere in grado di stuzzicare le fantasie del lettore più ostico «La prima regola della scrittura erotica consiste nel provocare ed eccitare il lettore».

Il Manuale pur essendo strutturato in modo serio con suddivisione di temi e citazioni, spiega con arguzia e umorismo, delle regole di facile lettura, con la possibilità di passare da un argomento all'altro su temi che possono allettare la propria curiosità. Il libro si avvale di brani tratti da scrittori come Bret Easton Ellis o E. L. James dove si analizzano le varie parti descritte e scoprire cosa può funzionare.

Fra tecniche e consigli, viene spiegato come costruire un romanzo erotico, trovare le location giuste, il carattere dei personaggi e la costruzione di una scena, il tutto con un pacato umorismo, doppi sensi e giochi di parole che rendono scorrevole la lettura senza volgarità. Per rendere una scena sexy ed eccitante, per esempio, bisogna dare rilevanza ai dettagli, attirare il lettore, e far provare le stesse emozioni che i protagonisti provano nei loro momenti di massima intimità.

«Secondo Morgan Hawke, affermata autrice di fantasy erotici, scrivere una scena di sesso non è molto diverso dallo scrivere un’altra scena d’azione. Ciò non vuol dire che le nostre sexy eroine debbano tutt’a un tratto trasformarsi in delle 007 armate di frustino al posto della pistola, ma solo che una sex scene non è nulla più che una action scene ricca di dettagli e di contenuti emotivi. In pratica un mix di azione, descrizione e sentimento» 


Lettera mattutina - Giovanni Boldini (1884)

Come nella classica narratologia, rispettando l'ordine delle azioni, dove causa ed effetto devono essere resi in maniera efficace, l'autrice spiega connessioni con le strutture delle tragedie shakespeariane: esposizione, crescendo dell'azione, apice, calo dell'azione, risoluzione o epilogo.

Riguardo ai luoghi dove descrivere scene di sesso ci sono molte scelte: oltre al banale letto, vi è anche la cucina luogo che pare stuzzichi molte donne. Evitare comunque di essere autobiografici «Creare un personaggio che rispecchi per filo e per segno la vostra personalità è un’impresa titanica, che richiede non solo capacità tecniche, ma una dose di onestà e soprattutto di umiltà che pochi scrittori possiedono. Ne consegue che il nostro o la nostra protagonista non sarà mai qualcuno che assomiglia veramente a noi, ma il prodotto dei nostri ideali, il simulacro della persona che vorremmo essere per davvero ma che non saremo mai, perché una tale perfezione resta di fatto irraggiungibile. E la perfezione, in un personaggio, è la cosa più noiosa che ci sia».

In quanto agli organi la bocca stessa ha un alta carica sessuale « Nei libri erotici il bacio non è dato esclusivamente sulla bocca, ma diventa parte di un gioco libidinoso fisicamente più ampio, che coinvolge tutto il corpo, dal viso al seno, dal "Monte di Venere" (o a quello che, concedeteci il neologismo, potremmo definire "Colle di Eros"), al sedere fino ai piedi».
Inoltre vengono descritti anche alcuni sottogeneri di letteratura erotica legati a Fantasy, Horror, Fetish, Bdsm, Glam e Urban erotica.

Un altro tema caldo è quello del linguaggio, abbastanza importante per non scadere nella volgarità, in un appendice vengono elencati dei sinonimi delle parti intime inevitabili da descrivere in un romanzo erotico, e che non sto a scrivere perché ve le immaginate di già, sinonimi consigliati e quelli da evitare con spiegazioni sulle loro origini. Un lavoro minuzioso dato dalla collaborazione di Bottega editoriale insieme all'autrice che mette a disposizione la sua personale esperienza di scrittrice di romanzi erotici.


  • L’autrice

Cristiana Danila Formetta, nata a Salerno nel 1972, è autrice di diversi libri erotici quali La vita sessuale dei camaleonti (Coniglio Editore, 2005) e il ‘galateo erotico’ intitolato: Sesso senza vie di mezzo (Edizioni Pendragon, 2011), nati anche grazie all’incontro e al dialogo con lo scrittore inglese Maxim Jakubowski, sua figura ispiratrice.



  • Il libro 
Cristiana Danila Formetta
MANUALE DI TECNICHE E 
STRATEGIE DI SCRITTURA EROTICA 
Falco editore 2016
130 pagine

Manuale di tecniche e strategie di scrittura erotica - Cristiana Danila Formetta
















Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

  

 

L’estate raccontata da quattro scrittori

da Truman Capote a Hermann Hesse

 

Vai all’articolo