16 gen 2020

 

Ebook reader: tutto ciò che dovresti sapere sui lettori di e-book

Piccola guida all`uso degli ebook reader o lettori di e-book in commercio


Se gli smartphone vedono costantemente nuove tecnologie, come display pieghevoli, telecamere multiple, schermi OLED e processori migliori. La tecnologia degli e-reader, i lettori di libri digitali, si muove a passo di lumaca e chi ha un dispositivo più vecchio non lo cambia facilmente a causa della mancanza di innovazione. Senza contare chi preferisce invece il classico libro di carta e li evita come un vampiro di fronte a una croce, oppure come Shaun Bythell, un libraio scozzese di libri usati, autore di Una vita da libraio, che gli e-reader li inchioda alla parete. 




Che cosa è un ebook 

Partiamo dal principio su che cosa è un ebook dalla guida all'uso del Tolino e-reader: 

"Un eBook è un libro in formato digitale. Si tratta quindi di un file che può essere letto mediante l'utilizzo di dispositivi appropriati come gli eReader, i computer o le applicazioni su smartphone e tablet. Come ogni file anche un eBook, quando viene scaricato su un PC, possiede un’estensione. Le estensioni più comuni degli eBook sono .ePub, e .pdf.

Il libro in formato digitale solitamente presente gli stessi contenuti del libro in formato cartaceo, ciò che lo differenzia è la modalità di fruizione. Gli eBook sono prodotti in vari formati, per distinguerli è sufficiente leggere la descrizione del prodotto fornita nella scheda online. È importante prestare attenzione al formato dell'eBook: infatti, ogni formato corrisponde a delle caratteristiche specifiche in termini di visualizzazione e di dispositivi che ne permettono la lettura".


La tecnologia

Tutti gli e-reader in commercio utilizzano principalmente la stessa tecnologia di schermi e-paper, E -Ink Carta in HD, ciò vuol dire che si avvicinano quanto più possibile al libro di carta originale in uno schermo da sei o sette pollici. Rende il testo nitido e le pagine girano velocemente evitando l'effetto ghosting dei primi ereader, dove per qualche millesimo di secondo rimaneva impressa la pagina precedente.

La tecnologia E-Ink non ha al momento molta concorrenza essendo diventato un procedimento standard quindi dedicare costantemente centinaia di milioni di dollari su qualcosa poco entusiasmante sulla nuova tecnologia dello schermo è qualcosa che non sono disposti a fare.

Dal 2011 c'è stato un tentativo di mettere il colore e nel 2019 è stato presentato dalle società  E- Ink e Wacom una nuova generazione di e-paper a colori, la nuova tecnologia sarà presente in una serie di prodotti alla fine del 2020, avvicinando così l'ebook reader a un tablet. 

Leggere però un libro su tablet o su uno smartphone è più stancante per la vista anche se hanno più dotazioni, mentre dallo schermo regolabile di un e-reader si può leggere tranquillamente sia alla luce del sole che nella penombra o anche al buio. 

Gli attuali dispositivi più venduti: dal Kindle, Kobo, Tolino utilizzano schermi HD con caratteri nitidi, impermeabili all'acqua e dotati di WiFi. Quasi tutti i modelli hanno un display illuminato, con luci a LED lungo la parte inferiore della cornice che proiettano la luce verso l'alto, quindi non brilla direttamente nei tuoi occhi. Questo è ottimo per leggere in condizioni di scarsa illuminazione o a letto con luce indiretta di un lume.  


La luce ambrata del Kindle Oasis 


Le luci a LED ambrate sono la nuova norma, forniscono un effetto a lume di candela, disattivando lo schermo bianco in vari gradi di arancione. Amazon ha utilizzato LED ambra sul nuovo Kindle Oasis, e probabilmente verrà implementato su tutte le prossime generazioni di Kindle.

I primi e-reader non avevano touchscreen, ma pulsanti fisici per girare le pagine di un ebook. Una volta che i touchscreen sono diventati la norma circa 7 anni fa, i pulsanti per girare le pagine sono più o meno scomparsi. Alcuni modelli li utilizzano ancora per tenere il dispositivo in una mano e premere un pulsante per girare la pagina, ma è l'eccezione e non la regola.


La memoria di archiviazione: migliaia di libri in pochi centimetri

La memoria interna è una questione controversa nel mondo degli ereader. Praticamente ogni grande azienda coinvolta in questi dispositivi di livello commerciale ha abbandonato la scheda SD e ha solo un'opzione disponibile per l'archiviazione. Amazon e Kobo offrono 2 diverse soluzioni di archiviazione per determinati e-reader con archiviazione che va da 4 a 32 gb.

Facendo una media di 1 mb a ebook potete archiviare e prendere appunti per migliaia di libri. Va detto anche che i tre principali marchi creano un archivio utente personale in base agli acquisti sui loro siti, da cui è possibile scaricare poi gli ebook sul dispositivo. 

La reattività di un e-reader non è paragonabile a quella di un tablet. Gli e-reader hanno usi specifici, come leggere ebook in vari formati o libri in PDF e non per navigare su internet. 
Ogni tanto vengono rilasciati dei dispositivi da 10 pollici, sempre con la stessa tecnologia, dove si può anche scrivere con un pennino, e leggere meglio i pdf, ma dato l'alto costo, non riescono a inserirsi nel mercato. 


La carta elettronica 

La tecnologia E-Ink (precisamente Electrophoretic Ink, inchiostro elettroforetico) nei lettori elettronici funziona utilizzando microcapsule minuscole che sono sospese in un liquido posto all'interno di uno strato di pellicola. Le microcapsule, che hanno circa la stessa larghezza dei capelli umani, contengono sia particelle bianche cariche positivamente che particelle nere cariche negativamente. L'applicazione di un campo elettrico negativo fa sì che le particelle bianche arrivino in superficie. Al contrario, l'applicazione di un campo elettrico positivo fa sì che le particelle nere arrivino in superficie. Applicando campi diversi in varie parti di uno schermo, l'E-Ink produce un display di testo.


I formati leggibili

I formati variano da ogni ebook reader: nel Kindle c'è il mobi e AZW3 un formato unico e leggibile solo nei dispositivi Amazon o nelle varie applicazioni Kindle per pc, mentre Kobo e Tolino supportano il formato standard epub. Gli altri formati leggibili su tutti sono il txt, doc, pdf.

Bisogna dire che il pdf è sempre un formato difficile da leggere su uno schermo da 6 o 7 pollici, secondo me non c'è altro che lo schermo di un pc di più adatto, senza fare troppi sacrifici e zoomate. 

Come quando acquistate uno smartphone per android, anche quando si acquista un ebook reader bisogna creare un account presso lo store dove si vuole comprare l'ebook: Kindle su Amazon, Kobo su kobo.com, Tolino su Ibs.

Anche se ci sono dispositivi di altre marche, da tempo si intravede una competizione tra Amazon e Kobo su chi fa l'e-reader migliore (e qui non mi voglio pronunciare su chi sia il migliore e-reader  sul mercato). Alcuni anni fa c'era anche la giapponese Sony, che fra l'altro fu uno dei primi nel 2004 a presentare un lettore di ebook, ma col tempo ha abbandonato il campo. Nel Nord America invece è molto presente il Nook degli editori Barnes & Noble. 



Kindle Paperwhite



I dispositivi sul mercato

Il Kindle base di Amazon risulta sempre il più economico da 79 euro, poi c'è il Paperwhite e il fuoriserie Oasis con un design sottile ed ergonomico con appositi pulsanti VoltaPagina che ti permettono di leggere tenendo il dispositivo con una sola mano.





Kobo Forma

Kobo  ha sul mercato tre modelli: Clara HD, Libra H2O e il Kobo Forma con design simile al Kindle Oasis. 







Tolino Vision 4 HD 

Tolino  con gli angoli arrotondati suscita una certa simpatia e ha due modelli: Shine 3 HD, che regola automaticamente la tonalità dell’illuminazione, grazie alla funzione Smartlight, dalla luce fredda del mattino a quella calda della sera, e Vision 4 HD. 



Alcuni dati secondo l'AIE, associazione italiana editori 


Il device preferito per la lettura in digitale è lo smartphone, il libro non è più, da anni, l’unico supporto attraverso cui si accede alla lettura di un contenuto, sia esso narrativo, divulgativo, di informazione, per lo studio o per affrontare problemi pratici della quotidianità. Nel 2018, se da una parte il 60% della popolazione dichiara di leggere attraverso i libri, dall’altra il 24% ha letto un ebook e il 7% ha «letto» ascoltando un audiolibro. 

Cresce (anche se più debolmente rispetto agli anni 2010-2016) il mercato e-book, che ha raggiunto quota 67 milioni di euro, pari a circa il 5% del mercato trade di varia (dati 2018). 

Nel 2018 il 65,4% degli italiani (popolazione 14-75 anni, pari a 29,8 milioni di persone) ha letto almeno un libro nell’ultimo anno tra romanzi, saggi, gialli, fantasy, manuali e guide. I comportamenti di lettura si fanno sempre più articolati: legge solo libri di carta il 62% della popolazione, solo e-book e audiolibri l’8%, mentre per il restante 30% è indifferente il supporto di lettura. Con il 62% di lettori (di libri di carta) l’Italia continua, tuttavia, ad occupare le posizioni di coda nel ranking europeo: dietro ci sono solo Slovenia, Cipro, Grecia e Bulgaria.





Considerazioni finali

Il sottoscritto da anni legge libri su ereader, iniziai prima con quelli con i tasti fisici, a riprenderli oggi, (roba giurassica) mi ero quasi dimenticato, poggiando il dito sullo schermo, che non avrebbe funzionato, data l'abitudine che si ha oggi al touchscreen su qualunque schermo, dalla bilancia del supermercato al menù interattivo di una guida museale. 

Leggere i libri su un lettore di ebook è una cosa piacevole e comoda, dato che si può modificare il testo o la luminosità, si possono cercare parole all'interno o il loro significato, visto che tutti hanno un dizionario integrato o un accesso a Wikipedia. Certo non tutti gli editori hanno formati elettronici disponibili anche se negli ultimi anni sono sempre più le case editrici, anche piccole, che mettono in commercio edizioni nei vari formati. 

Quello che si perde rispetto al libro di carta, oltre all'odore delle pagine, (un ereader stranamente non ha odore) è una certa profondità data dalla piattezza di uno schermo unidimensionale, ma può essere solo una percezione per chi ha avuto sempre a che fare con i volumi cartonati o con i tascabili dalle copertine vivaci. Ecco un'altra cosa a svantaggio, a meno che non si sviluppi una tecnologia del colore, le copertine e le immagini, se ci sono all'interno, saranno sempre in bianco e nero. 

Se è vero che la percezione sensoriale viene ridotta dal tridimensionale cartaceo a unidimensionale dell'ebook, alla fine i pensieri, le parole su carta o su schermo restano gli stessi. 


Vedi anche 



















Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CORRIERE DEL SUD

Il primo romanzo dell'autore del Piccolo Principe, una storia d'amore e solitudine, una tragica relazione tra un pilota e una donna amata e perduta