I

24 apr 2015

 

Vogueabolario. Le parole della moda di Giovanna Errore

William Shakespeare cita in Amleto (atto II scena 2) le chopine un  termine per indicare degli zoccoli di legno dall'alto tacco  che portavano le donne per apparire più alte e slanciate "la nostra giovane e bella amorosa? Per la Vergine, vostra signoria s’è avvicinata al cielo d’un cioppino da quell’ultima volta che l’ho vista". Oggi le chiameremmo comunemente zeppe. Questo e altre curiosità ci illustra il Vogueabolario. Le parole della moda di Giovanna Errore che collabora con Switch magazine e ha scritto alcuni articoli per le riviste Cosmopolitan e Vogue. 
Il Vogueabolario è un piccolo dizionario che va dalla A di Anello da cocktail - di cui ignoravo il significato - alla Z di Zeppa passando per la B di  Bikini e Borsa a secchiello detta bucket bag nata negli anni '30 commissionata a Vuitton da un produttore di champagne che voleva una borsa robusta ed elegante per trasportare 5 bottiglie della preziosa bevanda e che ancora oggi è amata dalle donne per la comodità e robustezza. 

Espandrillas
immagine tratta dal libro Vogueabolario




La E di Espandrillas dallo spagnolo espardenya, cioè “fatta con lo sparto”, una pianta mediterranea robusta che si usa per le suole. Fin dal 1300 contadini e pescatori spagnoli le indossavano abitualmente e che riconoscerà nuova vita negli anni '60 ai piedi  di Grace Kelly e di Pablo Picasso e poi negli anni '80 con la serie tv cult Miami Vice. 
La L di Leggins, e M come Mary Jane scarpette a punta tonda con cinturino nate in un calzaturificio del Missouri che negli anni ’20 lega questo modello di scarpa a Buster Brown un personaggio dei fumetti che in Italia verrà ribattezzato Mimmo. 

Mary Jane Shoes
Mary Jane shoes 


Alla T abbiamo il Trench un classico, proveniente dall'ambito militare simbolo di eleganza , con una paternità contesa fra uno scozzese che nel 1823 inventa l’impermeabilizzazione dei tessuti , un azienda che produce i primi prototipi di impermeabile per i soldati nella guerra di Crimea e a Thomas Burberry a cui oggi è legato il quale aprirà il suo primo negozio di stoffe nel 1856, e che nel 1901 gli verranno commissionati degli impermeabili per uso militare dal ministero inglese della Guerra. Nascerà così il termine trench coat cioè “cappotto da trincea”. Consacrato poi negli anni '40 da Humphrey Bogart e nei film noir americani. 
Il trench
immagine tratta dal libro Vogueabolario

Attraverso più di 70 voci, questo piccolo volume cerca di colmare alcune curiosità storiche della moda, con riferimenti culturali e artistici, i grandi protagonisti e le idee che si nascondono nella creazione di ogni capo o accessorio, riassumendo l'essenziale sui principali andamenti fashionisti degli ultimi decenni.  Una lettura agevole ma non banale, che aiuta a comprendere alcune implicazioni collettive, storiche e culturali che ogni capo d'abbigliamento ha avuto e continua ad avere nella nostra storia sociale.




L'autrice 

Giovanna Errore (Agrigento 1992) laureata in Mediazione Linguistica all'Università di Palermo ha pubblicato un reportage per Cosmopolitan e alcuni articoli su Vogue.
Gestisce il suo blog www.sbirilla.blogspot.it fra moda e creatività, stilisti, designer emergenti.

Il libro 






Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CURARSI CON I LIBRI
Rimedi letterari per ogni malanno

Si può guarire con i libri?  E' quello che ci propongono Ella Berthoud e Susan Elderkin in Curarsi con i libri (Sellerio).