14 lug 2014

 

4 Libri da leggere su personaggi letterari indecisi

Vediamo quattro libri da leggere e quattro personaggi letterari indecisi nella vita che hanno bisogno di un consiglio, da Amleto, Lily Bart, Emma, Brooklyn Pierce. Anche in letteratura come nella vita solo perché non si conosce la cosa giusta da fare non significa che proveremo a farla. Molto spesso alcuni personaggi hanno bisogno di essere guidati per andare avanti nella loro vita di carta, i loro creatori li mettono in condizioni estreme, tanto che alla fine non trovano una soluzione o se la trovano è quella sbagliata.

Gillian Anderson nel film La casa della gioia



Con  La casa della gioia  di Edith Wharton siamo nella New York dei primi anni del '900, Lily Bart trascorre la sua vita tra fastosi ricevimenti dell'alta società, viaggi all'estero e soggiorni nelle residenze degli amici. Uniche sue doti sono la bellezza e l'intelligenza, delle quali si serve per muoversi in un ambiente ricco di ipocrisia di cui vuole in tutti i modi far parte e nel quale spera di trovare marito. Lei però risulta divisa tra due modelli da seguire: l'amore o la posizione sociale, una scelta è necessaria. Eppure non riesce tragicamente a scegliere, Lawrence Selden è un buon uomo ma non gli può permettere la vita che vorrebbe lei, d'altronde anche lui gli rimprovera di dipendere troppo dalla vita materiale e dal lusso che la rende incapace di moralità, quando Lily se ne accorge è troppo tardi .




Il classico per eccellenza Amleto di  William Shakespeare  è il tipico personaggio dell'indecisione nella letteratura non sappiamo però se era l'unico con una mente sensata in mondo di pazzi crudeli, un vile, oppure legato da un conflitto edipico. Però per vendicare la morte del padre si sofferma per troppo tempo indeciso sul da farsi, interrotto spesso dagli altri avvenimenti e intanto i morti intorno a lui aumentano.




C.E. Brock illustration Emma 1909


Emma  di Jane Austen è bella, intelligente e ricca, essa manovra con soddisfazione la vita romantica dei suoi amici, combina matrimoni per gli altri mentre lei non ne vuole sentire parlare. Con un gioco degli equivoci crede di innamorarsi di Frank Churchill perché la gente vedendoli insieme pensano che siano una coppia perfetta, ma poi pensa sia giusto che si fidanzi con Harriet perchè da buon cavaliere ha salvato la ragazza da una banda di zingari. Quando viene a sapere che Mr Knigtley, di cui forse ha un debole, si è innamorato di un altra, subito è in disaccordo con Mrs Weston affermando che alcuni beni andrebbero in eredità ad un altro nipote. Emma però si rende conto di alcuni errori quando Harriet le confida di essere innamorata di Mr Knightley e pensa di essere ricambiata. A questo punto la gelosia si insinua in Emma che sarà consapevole di essere innamorata di Mr Knightley.






Brooklyn Pierce in  Io sbaglio da sola  di Jessica Brody è una quindicenne che non riesce a ricordare quando ha preso l'ultima buona decisione, ogni volta che decide qualcosa combina disastri. Nell'ultima ha bruciato accidentalmente la sua casa, e l'ha portata in un commissariato con una condanna di duecento ore di servizi sociali in una casa di cura, fra l'altro l'anziana signora a cui l'hanno assegnata per leggere delle storie nella casa è molto permalosa e intrattabile, non potrebbe essere capitata in un posto peggiore. Perciò visto che ogni sua decisione comporta dei danni, decide di aprire un blog e rivolgersi ai suoi lettori tramite dei sondaggi per tutte le decisioni future. Per qualche tempo funzionerà ma successivamente si renderà conto che non sempre gli altri su alcune questioni possono decidere per lei.

Leggi l'anteprima del libro


 
 
I libri citati

Amleto di William Shakespeare
La casa della gioia di Edith Wharton, Neri Pozza 2014
Emma di Jane Austen, Einaudi 2014
Io sbaglio da sola. Vita e disastri di un indecisa di Jessica Brody, Rizzoli 2012

  


Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

  

 

L’estate raccontata da quattro scrittori

da Truman Capote a Hermann Hesse

 

Vai all’articolo