9 nov 2017

 

Corriere del sud – Antoine de Saint-Exupéry

Il primo romanzo di Saint-Exupéry una storia d'amore e solitudine, una tragica relazione tra un pilota e una donna amata e perduta

Pilota sulla linea Tolosa-Dakar, Jacques Bernis - come il narratore - trova nell'aviazione postale un ambiente duro, ma chiaro e preciso che gli consente di allontanarsi da preoccupazioni e responsabilità. I libri che ha letto in particolare l'Eneide non gli hanno insegnato "nessun segreto che lo protegga dalla morte". Il suo lavoro lo costringe a ridurre l''intelligenza a "pensieri rudimentali, a pensieri che dirigono l'azione". Un giorno rivede Geneviève, l'amore della sua vita, ora sposata e madre di un bambino, lei è stata amata anche dal narratore. Dopo la morte del bambino presa da un certo rimpianto si rifugerà tra le braccia di Bernis. Ma l'amore sognato da adolescenti mal si coniuga adesso da adulti ad anni luce di distanza. I giorni uguali e monotoni non daranno la felicità sperata, l'alchimia non si produce e i due torneranno a Parigi senza disturbare nessuno: forse non potranno mai riprendere la loro vita.




Pubblicato nel 1929, Corriere del sud è il primo libro di Antoine de Saint-Exupéry (1900 -1944)). Questo cambierà il destino dell'autore, un giovane che dubitava della sua vocazione, entrerà pienamente nel mondo delle Lettere. Pilota dell'azienda Latécoère nell'ottobre del 1926, un anno dopo Saint-Exupéry viene nominato capo degli aeromobili a Cap Juby (oggi Tarfaya), nella parte meridionale del Marocco sotto il protettorato spagnolo.

Vive in un fortino lontano tra il deserto e l'oceano, vicino a una pista dove i velivoli della compagnia atterrano una volta alla settimana. I suoi giorni e le notti sono per lo più vuoti. Per riempire questa sua solitudine si metterà a scrivere : "Ho letto un po' e ho deciso di scrivere un libro. Ho già cento pagine e sono abbastanza impegnato nella sua costruzione ", confessa in una delle sue lettere. Nelle settimane seguenti la storia è organizzata, i personaggi prendono vita. All'inizio del 1929, a Parigi, aggiusta il suo romanzo, un espansione del racconto L'aviatore pubblicato nel 1926 in una rivista.

Tarfaya. Monumento dedicato a Saint-Exupéry (Wikipedia)

Il personaggio del suo libro, Jacques Bernis (già eroe de L'aviatore) è pilota delle linee postali come Saint-Exupéry. Come lo scrittore, Jacques Bernis fa un lavoro pericoloso che renderà difficile la relazione con Geneviève la donna che ama e da cui poi se ne separa.

Per le stesse ragioni, la donna reale che conobbe lo scrittore Louise de Vilmorin, (ispirazione per il personaggio di Geneviève) interromperà il suo impegno con Saint-Exupery, spaventata forse dai pericoli che comportano il lavoro come pilota "...Ella conosceva il segno che fa sorridere...Ognuno era legato a lei da un segreto, da quella dolcezza di essere scoperto".

Louise de Vilmorin è il primo grande amore del giovane Antoine de Saint-Exupéry. Antoine ha sentimenti sinceri per "Loulou". Si fanno impegni e il matrimonio è previsto per la fine del 1923. Ricca, parigina e mondana, la donna è il contrario di Saint-Exupery uomo senza fortune, provinciale e naturalista.

Abituata a ricevere ministri e politici, Madame de Vilmorin ritiene che Antoine sia un partito debole. Ha fallito un concorso nella marina ed è stato ricoverato in ospedale dopo un grave incidente aereo poche settimane prima di completare il suo servizio militare. Immaginandosi vedova futura, Louise gli chiede di abbandonare la sua passione: l'aviazione. Promesse. La famiglia chiede a un suo amico di trovargli un lavoro come contabile alle Tuileries de Boiron una fabbrica di tegole, ma non durerà molto.

La relazione finirà dopo pochi mesi, portando ad Antoine una grande tristezza. Questa storia d'amore sconvolgente contribuirà allo sviluppo delle sue prime storie. Continuerà a scrivere a lui per molti anni e non lo dimenticherà mai. Louise pubblicherà poesie e libri, e molte delle sue opere saranno adattate per il grande schermo. Terminerà la sua vita nel 1969 con un altro amore di gioventù lo scrittore André Malraux.

Nel 1930 lo scrittore a Buenos Aires incontrerà Consuelo Suncin, sarà amore a prima vista, lei è vedova dello scrittore guatemalteco Enrique Gomez Carrillo amico di Maurice Maeterlinck, Gabriele d'Annunzio, Oscar Wilde, Picasso, Dali, Verlaine.
Il 22 aprile 1931, Antoine sposerà Consuelo a Nizza, il matrimonio religioso, verrà celebrato il 12 aprile 1931 ad Agay. Il suo abito da sposa in pizzo nero stona e la sua famiglia la invita con riluttanza. Le relazioni nel corso degli anni tra Consuelo e Antoine saranno appassionate e tumultuose.

Consuelo ha intenzione di divorziare, ma il suo avvocato la scoraggia e la coppia vive separata sotto tetti diversi. Nel 1940 si trasferiranno a New York in due appartamenti diversi vicino a Central Park. Qui Antoine scrive e disegna il Piccolo principe. Consuelo gli ispirerà la Rosa della sua storia: orgogliosa, capricciosa, affascinante, meravigliosa, insopportabile, insostituibile.
Nel 1943, prima di tornare alle forze francesi in Africa, Antoine scriverà a Consuelo: " Penso che sarai più felice senza di me e credo che finalmente troverò la pace nella morte ..."
Louise de Vilmorin e Consuelo Suncin


Tornando al romanzo, Corriere del sud sarà un successo che incoraggerà Saint-Exupéry a continuare la professione di scrittore, parallelamente alla sua carriera come aviatore.

Nel romanzo ci sono elementi di quel suo capolavoro Il piccolo principe che uscirà nel 1943, specie il deserto dove "un cielo puro come acqua bagnava le stelle e le rilevava. Il Sahara si stendeva duna per duna, sotto il chiarore lunare" ma nella narrazione è presente anche una profonda solitudine che in questo caso stride con la vita di coppia.

"Testarda e dolce. Così prossima ad essere dura, crudele ingiusta ma senza saperlo (...) ma non era fatta nemmeno per Herlin. Egli lo sapeva. La vita che Geneviève si disponeva a ricominciare, non le aveva causato che dolore. Per chi era fatta dunque ? Ella sembrava non soffrire".

Bernis è l'uomo solitario per eccellenza che trova la sua felicità solo a bordo del suo aereo, ed è anche un uomo semplice che tiene dei segreti. Geneviève invece è il suo contrario femminile, estroversa, tenera e fragile ma nello stesso tempo forte. Lei non sopporta la solitudine, ha bisogno delle persone e fugge se questa si presenta.

Sogna una certa libertà che pensa di trovare con Bernis fuggendo con lui, ma lei appartiene a una classe sociale più elevata e Bernis vuole riportarla allo status di comoda moglie. Ciò non funzionerà e Geneviève perirà in una solitudine che ha cercato molte volte di respingere. Il messaggio che trasmette l'autore non è del tutto pessimista perché anche se gli amanti non possono stare insieme nella vita, si uniranno nella morte.

Si moriva d'amore con tanta calma nella tua voce... «Geneviève è vero che si muore di amore?». Sospendevi la lettura, riflettevi gravemente. Senza dubbio, cercavi la risposta tra le felci, i grilli, le api, e rispondevi «sì» perché le api ne muoiono. Era necessario e semplice

Come una sorta di premonizione autore e personaggio subiranno la stessa fine, un lavoro pericoloso quello del pilota postale, una figura forse apparentemente eroica a quei tempi, nei fragili aeroplani,  cinquemila chilometri da percorrere per trasportare la posta, da Tolosa a Dakar, oggi impensabile in epoca di email e jet di linea.

Nella prefazione Enrico Groppali sottolinea l'atroce precocità della fine di Saint-Exupery, (scomparso nel Mediterraneo nel 1944) privandoci del suo sorriso di eterno adolescente, "un piccolo grande Faust che non è disceso ma è asceso alle Madri e solo da quella distanza luminosa e invalicabile oggi può di nuovo coinvolgerci nella meravigliosa astrazione delle parole”.


Il libro

Autore:  Antoine de Saint-Exupéry
Titolo: CORRIERE DEL SUD
Editore: Mondadori
Pagine: 143









Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CORRIERE DEL SUD

Il primo romanzo di Saint-Exupéry una storia d'amore e solitudine, una tragica relazione tra un pilota e una donna amata e perduta