21 lug 2021

 

Segnalibro: Il cappello di Mr Briggs - Kate Colquhoun

Il cappello di Mr Briggs sembra un romanzo giallo, antesignano di tanti «omicidi ferroviari». Invece Kate Colquhoun riporta alla luce, con il piglio della storica e della narratrice, una storia vera e incredibile che di quei romanzi è stata l'ispiratrice.

il cappello di mr briggs


Uno scompartimento vuoto imbrattato di sangue. Un corpo gettato fuori dal treno in corsa.

Unico indizio un cappello che non è quello della vittima: ma a Scotland Yard sarà sufficiente per dare inizio a una scatenata caccia all'uomo da Londra a New York.

Sembra di incontrare Poirot sull'Orient Express: invece è la sorprendente storia vera da cui è nata un'intera tradizione poliziesca. Un'indagine nel cuore oscuro di una paura che non smette di ossessionarci.


La sera del 9 luglio 1864, Thomas Briggs, benestante bancario della City, grigia figura della grigia Londra vittoriana, prende il solito treno per tornare a casa. A malapena si accorge di salire sulla carrozza 69: di certo ignora di star entrando, a suo modo, nella storia. Pochi minuti e alcune stazioni dopo, due pendolari trovano lo scompartimento vuoto e i sedili sporchi di sangue. 

Più in là due signore si lamentano col capotreno di essersi macchiate i vestiti per alcune gocce di una sostanza rossa entrata dal finestrino. Immediatamente le autorità ferroviarie capiscono che un orribile delitto si è appena consumato all'interno della carrozza 69. L'opinione pubblica è sconvolta. 

Vengono trovati un cappello di castoro nero, un bastone e una borsa. La rapina era evidentemente il movente dell'omicidio perché l'orologio e la catena d'oro di Briggs e gli occhiali d'oro non erano stati trovati. Il cappello non venne identificato e fornirà un primo indizio sotto forma di indirizzo del produttore a Crawford Street.

L'omicidio di Briggs è stato il primo ad aver luogo sulla linea ferroviaria britannica e l'inseguimento dell'assassino attraverso l'Atlantico catturò l'immaginazione del pubblico e dei media. 

Per la prima volta in Inghilterra il treno diventa il palcoscenico di un omicidio: da rassicurante e benevolo simbolo del progresso, il nuovo mezzo di trasporto svela la sua natura minacciosa, annunciandosi come un luogo pericoloso dove la violenza che attraversa la società può manifestarsi indisturbata. 

Spinta dalle pressioni della popolazione, del governo e dell'industria ferroviaria, Scotland Yard sguinzaglia i suoi uomini migliori: il nuovo, sceltissimo corpo di detective, un manipolo di investigatori in borghese già elevati a leggenda di infallibili segugi da scrittori e giornalisti. Inizia così una caccia all'uomo che non si limita alle strade di Londra ma proseguirà in un vero e proprio inseguimento transoceanico fino a concludersi in una New York scossa dalla Guerra civile. 


Il cappello di Mr Briggs è un libro che contiene molti generi: il giallo, l'investigazione poliziesca, l'avventura, l'inseguimento, la ricostruzione storica di un processo tutt'altro che limpido, il fascino di un'epoca fatta rivivere sotto gli occhi del lettore. Un'indagine sulle paure che ancora oggi ci si siedono accanto durante i nostri viaggi in treno.


"...Sulla banchina alle sue spalle un gruppo di signore appena scese dallo scompartimento accanto lamentavano il fatto che i loro vestiti e mantelli fossero rimasti macchiati da alcune gocce (di sangue, secondo loro) entrate dal finestrino aperto mentre il treno era ancora in movimento. 

Più avanti, ignari dell’orribile scena illuminata dalla lampada del capotreno, i viaggiatori in arrivo facevano la coda per consegnare il biglietto al piccolo cancello prima di imboccare le strade semideserte di Hackney. Altri viaggiatori in possesso di biglietti per destinazioni successive si stavano accomodando in attesa che il treno partisse. Il macchinista aspettava il segnale. 

Mentre s’inoltrava nello scompartimento vuoto, Ames udì soltanto il ronzio di una mosca. Notò che alcune goccioline di sangue, schizzate sui sedili del lato sinistro, avevano macchiato il bracciolo imbottito. I segni scuri sul bordo dei cuscini suggerivano che qualcuno vi avesse strofinato le mani insanguinate. Si girò alla sua destra e constatò che anche il tessuto del bracciolo da quel lato era fradicio. La quantità di sangue sembrava indicare che qualcuno fosse stato brutalmente massacrato in quello scompartimento. " (dal Prologo - Un vagone vuoto). 





Titolo: IL CAPPELLO DI MR  BRIGGS

Autore: Kate Colquhoun

Editore: Einaudi

Anno: 2012

Pagine: 352 con illustrazioni


🔖

Il segnalibro - scrive Wikipedia - è un oggetto di dimensioni e spessore contenuti che ha il compito di fare da promemoria in riferimento alla pagina esatta in cui una persona è arrivata nella lettura parziale di un libro. Questa rubrica - come un segnalibro - propone di segnalare o indicare un breve promemoria di libri usciti nel corso del tempo, cercando di coinvolgere una lettrice o lettore curioso nella sua personale e appagante lettura. 

Argomenti dell'articolo:  

LIBRI CONSIGLIATI  

SEGNALIBRO 






Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento