I

01 dic 2016

 

Libri novità | Dizionari del cinema, I cani più amati, Il pastore d’Islanda, In tribunale

Libri novità in uscita: vi segnalo i due noti dizionari del cinema Il Mereghetti e Il Morandini. Poi di James Herriot le storie indimenticabili de I cani più amati. Un classico della narrativa islandese Il pastore d’Islanda di Gunnar Gunnarsson e il secondo volume della saga dei Forsyte In tribunale di John Galsworthy.






Dei Cani più amati di Herriot solo la copertina ti fa innamorare di questi adorabili cuccioli: bastardini o purosangue, scontrosi o docili, volubili, bizzarri o fedelissimi, grande amore di James Herriot, che fin da quando era bambino giocava con un bellissimo setter irlandese dal pelo lucido e liscio. Racconti che danno qualche risata o provocano un groppo alla gola.
« Quando decisi di fare il veterinario, volevo occuparmi dei cani a tempo pieno. Ma le autorità del Veterinary College di Glasgow avevano idee differenti: a quei tempi, a metà degli anni Trenta, gli animali venivano suddivisi in categorie, a seconda della loro importanza: cavalli, bovini, pecore, maiali. .. e cani. E stabilirono che avrei curato i cavalli.»
Anche se Herriot ha scritto su tanti animali, nessuno come i cani gli ha fornito le storie più toccanti e meravigliose.

I cani più amati
James Herriot
184 pagine
BUR
2016







In epoca di informazioni di facile accesso sul web è raro che ancora si stampino dizionari del cinema. Ma è confortante che il Mereghetti 2017 e il Morandini 2017 considerate le “bibbie” dei cinefili continuino ad uscire e a dare giudizi con migliaia di schede sui film da vedere. Il Mereghetti con cadenza triennale, mentre il Morandini, curato dalla figlia Luisa, a cadenza annuale.
Nati negli anni ‘90 sulla scia del Leonard Maltin Guide, primo critico cinematografico americano a realizzare nel 1969 un catalogo di film disponibili sull’home video del mercato americano, i nostri italiani sono giunti a catalogare 30 mila film (il Mereghetti) e circa 27 mila (il Morandini) di cui 16.500 su carta e gli altri sull'edizione con CD allegato, compresi serie tv e cortometraggi.
Seppure simili i due dizionari si diversificano: Il Mereghetti con approfondimenti, informazioni e spunti. Il Morandini più sintetico e omogeneo con un indice di autori letterari e teatrali di opere da cui sono tratti i film. Tutti e due usano stelle per le valutazioni e indici degli attori e registi, insomma due opere, per chi ama il cinema, da non perdere.
Da segnalare inoltre anche  Il Farinotti 2017  (Newton Compton) di Pino Farinotti fondatore del sito Mymovies.it.

Il Mereghetti. Dizionario dei film 2017
Paolo Mereghetti
5000 pagine
Baldini & Castoldi
2016

Il Morandini. Dizionario dei film e delle serie televisive 2017 
Laura Morandini
2080 pagine
Zanichelli
2016










Esce per la prima volta in Italia un classico della letteratura nordica che è stato pubblicato in molte parti del mondo. Il pastore d’Islanda di Gunnar Gunnarsson (scrittore islandese 1889-1975), uscito nel 1936, dopo pochi anni venne tradotto in inglese, ed è probabile che anche Hemingway lo lesse, poiché molti concordano che lo scrittore americano si ispirò a questo libro per scrivere le tribolazioni de Il vecchio e il mare.
Il pastore Benedikt, tutti gli anni per la prima domenica dell’Avvento, si mette in cammino per portare in salvo le pecore smarrite tra i monti. Solitario - perché nessuno osa sfidare il gelido e buio inverno islandese e quindi accompagnarlo - si fida solo del suo cane Leo e il montone Roccia, la “trinità” come li chiamano. Egli non sopporta l'idea che gli animali randagi indifesi, creature di Dio e senza meta, come lui, durante le tempeste di neve rimangano vittime della natura crudele.  Nel suo viaggio attraverso l’immenso deserto bianco, fra la furia della tormenta che congela le membra e cancella ogni orientamento fra cielo e terra, egli si troverà sul punto di cedere, ma sa che ciò significherebbe la morte. Con la stessa pazienza e testardaggine del personaggio de Il vecchio e il mare, quest’uomo arranca fra la neve invece dell’oceano al costo della fame, affrontando freddo e pericolo. Una parabola che viene narrata come un racconto popolare islandese appassionante. La casa editrice che lo pubblica è specializzata in libri di letterature nordiche in gran parte a noi sconosciuti ma apprezzati da molti.

Il pastore d’Islanda
Gunnar Gunnarsson
135 pagine
Iperborea
2016









Dispetti, dissensi e processi sono alla base de In tribunale (1920) secondo libro sulla saga dei Forsyte scritto dall'inglese John Galsworthy premio Nobel 1932. Nell' Inghilterra di fine '800 Soames Forsyte, protagonista senza scrupoli del primo libro  Il possidente,  divorato dalla gelosia, dopo che la moglie Irene lo ha tradito con un altro, è deciso a portarla in tribunale. Ma la donna fuggirà a Parigi con il più ribelle della famiglia Forsyte, Jolyon, cugino di Soames. Il marito, offuscato dalla vendetta e dal torto subito, deciderà di accusarla di adulterio e cercare di ottenere il divorzio da una donna che in fondo non lo ha mai amato. Fra sentenze e sospetti, nasceranno nuovi amori e alleanze, e i nuovi Forsyte dovranno assumersi le colpe dei padri.

In tribunale
John Galsworthy
314 pagine
Elliot
2016













Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CURARSI CON I LIBRI
Rimedi letterari per ogni malanno

Si può guarire con i libri?  E' quello che ci propongono Ella Berthoud e Susan Elderkin in Curarsi con i libri (Sellerio).