02 mar 2016

 

4 Libri novità. La donna che scriveva racconti e altri libri da leggere

Una lista di quattro libri novità da leggere. Autori poco noti a parte Richard Matheson in una raccolta di racconti inediti. Lucia Berlin scrittrice americana di splendide storie brevi, con una vita insolita vissuta profondamente, un talento riscoperto a undici anni dalla sua morte. Un pinguino protagonista nel delicato romanzo di Tom Michell trovato e salvato per caso cambierà la vita sia del narratore che di quelli con cui verrà a contatto. Evan S. Connell non è noto ma il film tratto dalle sue due opere Mrs Bridge e Mr. Bridge divenne popolare nel 1990 con gli attori Paul Newman e Joanne Woodward.

Lucia Berlin



La donna che scriveva racconti - Lucia Berlin
Bollati Boringhieri 2016

Lucia Berlin nacque in Alaska nel 1936, morta in California nel 2004, è stata una scrittrice di racconti basati su gran parte della sua vita vissuta intensamente. Bellissima ma sofferente a causa di una grave forma di scoliosi, si sposò tre volte ed ebbe quattro figli, svolgendo vari mestieri precari da insegnante a centralinista, tormentata da una dipendenza dall’alcool. Ma la scrittura fu la sua fucina letteraria dove avrebbe riportato la sua esistenza 
In questi 43 racconti scritti fra il '70 e il '90, apprezzati da Saul Bellow, i personaggi si aggirano in una realtà americana fra fallimenti e opportunità, emarginazione, pregiudizi razziali, vita di strada e amori senza interesse. Sono racconti che si leggono come un unico romanzo vagando fra le storie con personaggi esemplari. La solitudine e la vergogna scorrono in questi scritti caratterizzati anche da un enorme gioia per la vita e per l'amore, non tralasciando una vena ironica talvolta.

L'unica volta che mi capitò di parlare con la signora Armitage fuori dalla lavanderia fu quando le si allagò il bagno e l'acqua, passando dal lampadario, filtrò fin sul mio piano. Acqua che spruzzava arcobaleni tra le luci ancora accese. Con la mano fredda e moribonda la signora mi afferrò un braccio e mi disse: «È un miracolo, vero?»







Magellanic penguin



Storia del pinguino che tornò a nuotare - Tom Michell
Garzanti 2016

Negli anni ‘70 Tom Michell faceva l’insegnante d’inglese a Buenos Aires. Si trovava a Punta del Este in Uruguay l’ultimo giorno di vacanza, quando, camminando sulla spiaggia troverà delle forme scure di animali impregnate di petrolio e catrame. Scoprirà che si tratta di pinguini. Centinaia di uccelli giacevano inermi sulla spiaggia. La maggior parte erano morti o moribondi. Tranne uno. La creatura era distesa sulla pancia, ma teneva la testa alzata e spostava leggermente le ali. Il pinguino cercava di lottare per sopravvivere.
Mosso dalla compassione, Michell andrà alla ricerca di qualcosa da poter usare per aiutare l’uccello. Con un sacchetto di carta raccoglierà l’animale agitato portandolo a casa. Userà poi una varietà di sostanze per cercare di liberare il pinguino dal catrame fra cui olio d'oliva, olio da cucina, sapone, shampoo e detersivo, tormentato dai morsi del pinguino finché i due non saranno esausti.
Michell non credeva che l'animale avrebbe passato la notte. Ma quando si svegliò la mattina dopo, il pinguino lo aspettava nella vasca da bagno e sembrava affamato. Così ha inizio il rapporto affettuoso di Michell con Juan Salvador nome che darà all’animale. Ma ben presto però si troverà di fronte una decisione difficile: come avrebbe potuto portare il pinguino in Argentina con se ?

Al centro della storia vi sono personaggi che interagendo con l'animale cambierà le loro vite. Questa piccola creatura tirerà fuori il meglio in tutti coloro che avranno contatti con lei. Anche se il loro felice rapporto durerà solo pochi mesi, Juan Salvador lascerà un ricordo indelebile su Michell e sugli altri che lo avevano condiviso.
Michell decise di mettere per iscritto la sua storia e la fece pubblicare in proprio. Questo racconto commosse lettori e librai, tanto che la casa editrice Penguin lo pubblicò poco dopo venduto poi in 20 paesi nel mondo.





Noir - Richard Matheson
Time Crime Fanucci 2016

Matheson è noto per i suoi romanzi di fantascienza fra cui Io sono leggenda, Tre millimetri al giorno o gli horror La casa d’inferno e Io sono Helen Driscoll. Ma agli inizi della sua carriera pubblicò questi tre racconti noir negli anni ‘50; una volta cambiato genere vennero dimenticati, apprezzati successivamente come classici del genere poliziesco. 

Dei tre racconti Qualcuno si agita, scritto in prima persona con elementi autobiografici - il protagonista è uno scrittore - è quello che ha una trama poliziesca incentrata sulla scoperta di un colpevole. Una domenica di rabbia ( un uomo evade da un manicomio e per quattro ore tenta di punire chi lo ha rinchiuso) e Incubo (una telefonata anonima porterà a galla dal passato un mistero del protagonista) sono più narrazioni ricche di suspense con protagonisti che si confrontano con sete di vendetta, lussuria, avidità e follia. Nell’introduzione al libro – uscito negli USA nel 1997 - Matheson si ritenne soddisfatto che questi tre racconti, pubblicati sparsi un tempo su riviste, venissero messi insieme in un unico volume per una nuova generazione di lettori. 





vintageadbrowser1950



Mrs Bridge - Evan S. Connell
Einaudi 2016

Evan S. Connell è stato uno scrittore americano  (1924 – 2013) che ha pubblicato una ventina di libri ma è conosciuto al grande pubblico per i romanzi  Mrs Bridge (1959) e Mister Bridge (1969) da cui nel 1990 venne tratto il film interpretato da Paul Newman e Joanne Woodward nella parte di Mrs Bridge.
Questo Mrs Bridge, potrebbe essere visto come uno dei migliori romanzi del genere della nascente narrativa suburbana americana, esplorata da John Updike, Richard Yates, John Cheever e Philip Roth. Il romanzo di Connell si svolge durante la Depressione, a Kansas City, dove Mrs Bridge è la moglie del rigido e corretto avvocato Walter. Scritto dal suo punto di vista, in piccole vignette, descrivono una sorta di parodia della casalinga perfetta.

Il suo personaggio principale ha degli asciugamani costosi che mette fuori solo quando arrivano degli ospiti e segretamente spera che non li useranno. Quando ha bisogno di compagnia suona il campanello per chiamare la sua cameriera, Harriet, perché lei pensa che questo sia quanto ci si aspetti, anche se sarebbe più facile andare nella stanza accanto e parlare con lei direttamente.
Mrs Bridge giudica le persone "dalle scarpe e dalle loro buone maniere a tavola", e non ha mai incontrato un socialista.


Anche se può sembrare un ritratto della vita domestica nella metà del 20° secolo è un libro su un personaggio sottorappresentato della narrativa americana, un alienata della classe media che passa dalla giovinezza alla vecchiaia con un timore esistenziale, scritto con grande sensibilità da un allora trentenne scrittore.
"Ognuno dei suoi compleanni li aveva festeggiati senza gioia. Con rassegnazione e dubbio… Trenta, trentacinque, quaranta, tutti erano venuti a farle visita, come parenti ammonitori,"  scrive Connell " e tutti erano scivolati via senza lasciare traccia, senza far rumore, e ora, ancora una volta stava aspettando". 






Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

  

 

L’estate raccontata da quattro scrittori

da Truman Capote a Hermann Hesse

 

Vai all’articolo