04 gen 2016

 

I 10 post più letti del blog sui libri da leggere

Come scriveva Flaubert in una lettera a Matilde Bonaparte nel 1869 «alla fine dell'anno mi raccolgo come i devoti che fanno il loro esame di coscienza a riassumere il mio anno come i commercianti fanno il loro inventario». Ecco che per quanto riguarda le statistiche si fanno liste, si tirano le somme di un anno passato e riassumo qui i 10 post più letti dell'anno di questo blog sui libri da leggere.


foto vintageandbrowser




Non avendo un indice di gradimento non saprei se questi articoli siano piaciuti o meno, ma comunque l'interesse a leggerli statisticamente c'è stato. Ignoti lettori si sono avvicinati e hanno condiviso le mie letture e le mie ricerche per scovare libri che troppo spesso vengono dimenticati o spariscono dagli scaffali delle librerie. La vita di un libro, d'altronde, è breve, specie se non viene venduto, ma anche il lettore stesso si trova sommerso da migliaia di titoli a cui non potrà mai far fronte, e molto spesso dei bei libri spariscono dalla circolazione finendo forse nelle bancarelle dell'usato, se non peggio al macero.
Comunque ritornando a noi ecco la mia lista dei dieci articoli più letti. Stranamente fra questi ci sono post con più libri consigliati che non titoli unici. 


Al primo posto spiccano i 15 libri per chi ama gli animali, romanzi dove il punto di vista del racconto è visto per molti versi da parte dell'animale e non dell'uomo. In genere sono cani, gatti, conigli, cavalli, gufi, tigri, gabbiani e altre specie che narrano le interazioni con i loro padroni come per esempio il cane Enzo di Garth Steiner che dice "Sono vecchio. Potrei senz’altro invecchiare ancora di più, ma non è così che voglio andarmene. Imbottito di analgesici e steroidi per ridurre il gonfiore alle articolazioni. Con la vista annebbiata dalla cataratta e grossi pacchi di plastica pieni di pannoloni per cani ammucchiati nella dispensa".


foto vintageandbrowser


Il secondo post riguardava 10 libri voluminosi classici e moderni  libri immortali che si potrebbero ancora leggere o rileggere. In un epoca odierna in cui si ha poco tempo, questi libri con mille pagine possono sembrare fuori luogo, ma poi pagina dopo pagina ci si affeziona piano piano ai loro eroi e ai personaggi e ci sembra quasi un peccato, girando l’ultima pagina, che il racconto sia finito desiderando che le storie continuino ancora, da Cervantes a Donna Tartt questi libri hanno ancora il potere di affascinarci. 


Terzo post su  4 novità  uscite qualche mese fa dove spiccano dei classici come la sfortunata Ruth di Elizabeth Gaskell, alcuni racconti femminili mai pubblicati di letteratura italiana, e un giallo inedito di Agatha Christie



Il quarto post è piccante in quanto riguarda i  10 libri classici di letteratura erotica  che anticipavano le sfumature di grigio, dal Kamasustra, al Delta di venere di Anaïs Nin. Magari qualcuno li ha già letti ma non fa male rileggerli, anzi stimolano la circolazione e l'immaginazione.

foto vintageandbrowser



Alla quinta posizione ci sono  5 libri drammatici e avventurosi  fra cui il gotico degli anni '20 Io ti salverò di Francis Beeding, libro che ispirò l'omonimo film di Alfred Hitchcock; il drammatico Viaggio di Felicia di William Trevor o Un posto al mondo dell'americano Wendell Berry storia di una piccola comunità agricola a cavallo fra gli anni '40. 



La storia della baleniera Essex alla sesta posizione sembra abbia affascinato diversi lettori e spettatori, magari incuriositi dal film di Ron Howard Heart to Sea. Una storia vera e drammatica descritta in due libri sia da chi l'ha vissuta Owen Chase, con presunti casi di cannibalismo, sia da chi l'ha studiata e analizzata Nathaniel Philbrick. Avvenimento che ispirò il Moby Dick di Melville.



Sempre legato al cinema il settimo post su  6 racconti che sono stati riportati sullo schermo. Storie poco note all'inizio, come quella fantastica de La mosca un racconto di George Langelaan uscito, pensate, su Playboy nel 1957, da cui vi sono state tratte diverse pellicole la più famosa quella di Cronenberg. Oppure La cosa dal racconto di J.W. Campbell del 1938, e il noto Curioso caso di Benjamin Button da Fitzgerald.



fantasmagoriana

L'horror appartiene all' ottavo articolo con  Fantasmagoriana  una raccolta di racconti con fantasmi del 1812 che affascinarono Mary Shelley e compagni, riuniti a Villa Diodati in Svizzera, casa di Lord Byron. I coniugi Shelley, Byron e John Polidori - autore de Il vampiro, decenni prima di Stoker - per passare le serate si raccontavano queste storie del terrore. Loro le leggevano in francese noi li possiamo leggere ora in italiano finalmente dopo duecento anni. Uno degli autori dei racconti J.A. Apel scrive : "Se i fantasmi esistano è questione molto incerta...ma è sicuro che molte storie di fantasmi esistono dato che diverse persone le ascoltano e le leggono con piacere ".
La frase ad effetto pronunciata a una fans da Horace Walpole autore del gotico Il castello d'Otranto era "Voi credete ai fantasmi ? No. Ma ne ho paura". 



Un Simenon appare al nono posto, è Il grande male  un romanzo del 1933 dove abbiamo una suocera che odia il genero già malato e simula un incidente uccidendolo. Simenon magistralmente mette in risalto i personaggi femminili, in particolare quello della suocera Pointreau - una figura dominatrice - donna sgradevole e autoritaria che cerca di mandare avanti la fattoria anche senza uomini. 



Al decimo ancora le donne e le loro biografie  5 grandi donne  che hanno lasciato impronte indelebili nella cultura come Gertrude Stein madrina - nei suoi salotti - della Parigi degli anni '20 con Hemingway e gli altri scrittori della generazione perduta. Charlotte Brontë nella biografia della Gaskell. L'intrepida Helen Keller sorda e cieca dall'età di 19 mesi che cercò di integrarsi nella vita riuscendo a laurearsi a 24 anni. Poi Virginia Woolf raccontata da Nadia Fusini e infine la vita avventurosa di Agatha Christie.



vintageandbrowser

Si potrebbe continuare con altri post interessanti ma forse potrei diventare noioso. Vi invito comunque a cercare in archivio gli altri libri recensiti o consigliati che potrebbero fare al caso vostro e farvi passare felicemente le giornate. Quindi buona lettura.      

                        


Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

  

 

L’estate raccontata da quattro scrittori

da Truman Capote a Hermann Hesse

 

Vai all’articolo