07 ott 2014

 

Sulla collina nera di Bruce Chatwin

Bruce Chatwin è stato un narratore di grandi spazi naturali con paesi esotici e lontani come i libri In Patagonia o Il vicerè di Ouidah. Qui invece nelle pagine de Sulla collina nera  entriamo in uno spazio temporale dentro dei confini fisici ridotti. Protagonisti i due gemelli identici, Lewis e Benjamin Jones, che trascorreranno tutta la loro vita in una piccola fattoria al confine fra Inghilterra e Galles. Il romanzo inizia alla fine del 1800 e passa brillantemente alcuni decenni fino agli anni ‘80 mentre i due fratelli continuano imperterriti il loro lavoro, dormono nello stesso letto fra odore di lavanda e naftalina, osservano la stessa terra che coltivano, rimanendo esclusi dagli avvenimenti mondiali e dalla tecnologia che avanza. Chatwin sembra far rallentare il tempo nelle sue pagine e in alcuni capitoli vengono descritte giornate intere raffigurando l’atmosfera dell’attimo in cui avvengono i fatti.

immagine tratta dal film On the Black Hill 1987
Immagine dal film On the Black Hill - 1988

Rievocando la nascita dei fratelli scrive:" 
L'otto di agosto il tempo cambiò. Cumuli di nuvole fumose, orlate in alto d'argento, si ammassavano dietro la collina. Alle sei di sera, Amos e Dai Morgan stavano falciando l'ultimo campo di avena. Tutti gli uccelli tacevano nella calma che precede il temporale. La lanugine dei cardi si sollevò nell'aria, e un grido squarciò la valle. Le doglie erano cominciate".

Il padre dei due gemelli Amos è un individuo severo, quando i due bimbi si affezionano a un porcellino deforme e nano lo elimina per quanto gli somministrassero polvere vermifuga e lo rimpinzassero di dolci rubati, e per quanto lui compensasse la sua piccolezza con la docilità del carattere Porcellino rimase nano; e di uno sgorbio Amos non sapeva che farsene.” Così con un pretesto i bimbi vengono portati lontano mentre il padre uccide lo sgorbio. Al ritorno Benjamin vede una pozza di sangue vicino al granaio e dentro trova la carcassa del suo povero maialino appeso ad un gancio" I due bambini trattennero le lacrime fino al momento di andare a letto; e allora inzupparono il cuscino. " Sarà una cosa che non gli perdoneranno mai. 

On the black hill movie 1987
Immagine dal film On the Black Hill - 1988

Dopo questa situazione di tensione accentuata dall’istinto di gemellarità Lewis e Benjamin arriveranno alla loro maturità con una certa fatica. Lewis il più attivo fra i due piace alle donne ma rimarrà casto fino agli anni ‘30 quando verrà sedotto da una donna eccentrica e sfacciata, mentre Benjamin che verrà respinto da donne diverse risulterà molto possessivo nei confronti del fratello. Lewis  alto e muscoloso con le spalle squadrate tiene per hobby uno strano album di disastri aerei. Benjamin è più basso, roseo di carnagione e sarcastico, abile nel mercanteggiare i prezzi del bestiame, astuto nell'acquisire proprietà confinanti, cucina, rammenda e tiene i conti. Lewis e Benjamin condivideranno insieme le loro sensazioni, i loro ricordi, talvolta lo stesso sogno, ognuno sarà  capace di provare dolore l’uno dell’altro in modo quasi telepatico. Ma le guerre e altri avvenimenti scivoleranno via senza disturbare la loro quieta solitudine, e si ritroveranno dopo 80 anni ancora in gamba nella loro routine quotidiana.

Nonostante l'eccentricità dei vari personaggi descritti, ben presto ci si rende conto che il libro appartiene alla letteratura tradizionale britannica rurale alla Thomas Hardy descrivendo eventi domestici della vita di campagna circostante, con uno sguardo quasi incantato, mettendo il racconto sotto una luce visionaria ma che alla fine deve fare i conti con una inevitabile realtà.


  • Il libro



Bruce Chatwin
SULLA COLLINA NERA
Adelphi  2012



 






Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

  

 

L’estate raccontata da quattro scrittori

da Truman Capote a Hermann Hesse

 

Vai all’articolo